.

domenica 15 settembre 2013

Prestwick Airport (Glasgow) - the worst airport of europe

Ho viaggiato parecchio , ho visto diversi aeroporti , dai piú piccoli come quello di Memmingen in Germania fino al JFK di NY .
Ma mai e poi mai mi son trovato con un organizzazione cosí mediocre e pessima come nell’aereoporto di Prestwick a Glasgow , se per caso siete costretti o avete scelto di volare da quell’aereoporto , munitevi di bibbia o di corano , dipende dal vostro credo o se siete atei prendetevi un paio di tranquillanti per il volo e munitevi di pazienza e di speranza e in bocca al lupo.
L’organizzazione britannica , la tanto rinomata organizzazione britannica , quella che obbliga i viaggiatori che arrivano nel Regno Unito a super controlli , che spesso rasentano  il ridicolo e a controlli ancor piú rigidi e ancor piú ridicoli per tutti i  viaggiatori che partano dagli aeroporti britannici  , la stessa organizzazione britannica che non permette la vendita di alcolici nelle zone antistanti gli stadi prima delle partite e durante , per combattere il fenomeno degli hooligans , dimostra la sua completa disorganizzazione nella gestione di un piccolo aeroporto internazionale  della provincia di Glasgow : Prestwick Airport.
Dopo aver passato i severi e ridicoli controlli , entrando nell’unica sala d’attesa dell’aereoporto , quello che doveva essere un normale bar di un qualsiasi  aeroporto , si trasforma in poche ore in un  pub notturno di una qualsiasi cittá britannica .
Centinaia di pinte di birre venivano servite ai passeggeri come in un qualsiasi pub , bottiglie di vino , cocktail , whisky , serviti a valanga , con tanto di fila al bancone , questo va detto : anche la fila strettamente british style...tutti in perfetto ordine.
Qualcuno dirá : si ma da quelle parti sono abituati a bere …. Certo è vero è nella loro cultura …infatti è anche nella loro cultura quella poi di sbronzarsi .. altrimenti come mai prima di ogni  partita il Governo obbliga il divieto di vendita di alcolici nelle zone antistanti gli stadi? Il fatto che bere birra sia nella loro cultura ..non vuol dire che poi non si ubriachino e che non diventino molesti.
Ed inoltre nei vari aeroporti tedeschi in cui sono stato , dove anche da quelle parti con la birra non scherzano , non ho mai  assistito a scene del genere.
 Il Prestwick Airport ha soltanto 5 partenze: Ibiza , Barcelona, Alicante , Roma Ciampino e credo Malaga .. e mi farebbe veramente piacere conoscere il direttore terminal e il suo responsabile imbarchi  per potergli veramente stringere la mano,  perché riuscire ad organizzarlo in  maniera peggiore è impossibile.

British Organization , Prestwick Airport Organization:
passeggeri per Roma nella fila per Ibiza , quelli per Alicante in quella di Roma , un corridoio per le priorità d’imbarco dove entravano tutti quelli con la priorità d’imbarco di qualsiasi volo e anche chi non aveva la priorità d’imbarco passava  li , , passeggeri in fila ( chiamiamola fila) che continuavano a scolare la propria pinta e non appena la pinta si svuotava ,  arrivava subito l’amico di turno che da buona staffetta portava immediatamente un nuovo boccale pieno.
Ciliegina sulla torta ..: signori del controllo dell’aereoporto di Prestwick..il passaporto o il documento d’identitá é fatto per essere controllato , …proprio cosí … potevo essere un tranquillo camorrista o un qualsiasi ricercato che non mi è stato controllato nemmeno una volta il passaporto ,il personale d’imbarco si è limitato a una semplice occhiata  al mio foglio A4  biglietto RyanAir e ho fatto il mio volo in totale tranquillità…. Alla faccia dei severi controlli britannici …. R I D I C O L I!
Ma torniamo al Disco Pub Prestwick Airport , in meno di due ore   il livello alcolico di diversi passeggerei , tutti britannici , era visibilmente giá da un bel 'pó oramai fuori controllo , anche le donne che fino a poco tempo prima chiacchieravano allegramente tra un bicchiere di vino bianco e l’altro con fare fashion scimmiottando le attrici di sex and city avevano raggiunto livelli elevati di sbronza negativa ,
(la sbronza negativa é quella quella che ti porta a piangere) , trasformando i loro visi ultra truccati da Barby in maschera del terrore , rimmel e ciglia sparivano sotto l’effetto delle lacrime.
E tra visi deformati dall’alcool , lacrime , urla , tra un Fuck You e un  Fuck Off , non poteva mancare  la relativa   scazzottata….. dentro il tunnel d’imbarco ,  con conseguente e finalmente  intervento della polizia , che fino a quel momento solo si era limitata ad osservare.
Quindi secondo la mentalità britannica : guidare l'auto e andare allo stadio ubriaco è passibile di reato , entrare in un aereo no!!
E durante tutta quella confusione , ogni passeggero credo pensasse  la stessa identica cosa : Speriamo di non essere nello stesso volo con questi qua!!!
Signori Inglesi , Scozzesi insomma voi che vivete in quell’isola chiamata Gran Bretagna e che spesso avete l’abitudine di criticare l’operato degli altri paesi , con fare superiore e superbo , perché vi considerata i migliori , vi dico qualcosa che sará pure  banale,  ma da quel che ho visto nel vostro “stupendo” Prestwick Airport , forse , non ci avete ancora pensato : 
la sicurezza degli aeroporti e dei voli non è fatta solo di controlli per evitare che  un tagliaunghie o una bottiglietta di shampoo , dentro di un un beautycase   possa finire dentro di un volo, sarebbe  fatta ( uso il condizionale ) anche di controlli dello stato psico-fisico dei passeggeri , quindi inutile che obbligate i passeggeri a buttare bottiglie di acqua e shampoo o controllate centimetro per centimetro  quelli  con abiti arabi , se poi autorizzate l’imbarco  ai vostri stessi concittadini britannici ubriachi e molesti come hooligans , pericolosi allo stesso modo di un qualsiasi  “terrorista” di cui tanto siete timorosi che possa imbarcare…..se poi tra l'altrp manco controllate i passaporti  di chi imbarca..
Buona fortuna se vi trovate da quelle parti.